Macchinari criogenici - Costruzioni, revisioni, modifiche e ricertificazioni CE

Cryobox

Mgm-Mpm

Project Detail

Descrizione degli armadi di surgelazione standard MEC

Introduzione

MEC ha sviluppato una linea di armadi criogenici standard con 2 differenti dimensioni:

  • Modello “MGM”, progettato per contenere 1 carrello di dimensioni 600×800 mm
  • Modello “MPM”, progettato per contenere 2 carrelli di dimensioni 600×800 mm

Struttura del surgelatore

ESTERNO

INTERNO

COSTRUZIONE

INGRESSO NEL SURGELATORE

SALDATURA

GOLFARI DI SOLLEVAMENTO

PARAURTI

Acciaio inox 304L, Finitura satinata, Spessore 1.5mm

Acciaio inox 304L, Finitura 2B, Spessore 1.5mm

Struttura in acciaio inox 304L

Uno scivolo ribaltabile è fissato nello stipite della porta. La pendenza permette un facile accesso dei carrelli nel surgelatore.

Interno ed esterno completamente saldati a TIG, in rispetto delle norme HACCP.

Il tetto del surgelatore è equipaggiato con 4 alette leggermente ricurve in inox di spessore 10 mm con foro di dimensioni adatte al collegamento delle cinghie per il sollevamento mediante gru.

Un paraurti tubolare è installato nella parete posteriore del surgelatore, a circa 1.000 mm dal pavimento. Questo paraurti è progettato per fermare il carrello ed evitare che urti contro la parete di fondo.

 


Dimensioni dell’armadio di surgelazione

mec_construction_cryobox_misureLe parti removibili (collare di estrazione, paraurti, golfari ecc) non sono inclusi nelle dimensioni riportate. Tolleranze delle dimensioni: +/- 5mm o 2%.

Tipo di criobox MGM HMPM
Peso 870 kg 1.270 kg
A 800 800
B 1.360 1.360
C 1.250 1.850
D 1.500 2.100
E 1.600 1.600
F 120 120

 

Isolamento

Pareti/porta: l’isolamento termico è realizzato con poliuretano espanso (senza CFK), e una densità media di circa 50 kg/m³, e classe E. Spessore 120mm, fattore di conduttività λD = 0,021 W/mK. Pavimento: Il pavimento è realizzato con 2 lamiere in acciaio inox di spessore 3 mm, tra le quali è posto un pannello di P.U. L’interno è rinforzato con distanziali di materiale isolante.

Chiusura della porta

La porta è dotata per l’apertura con seguenti componenti:

  • Cardini in acciaio inox
  • Maniglia alluminio laccato.
  • Cerniere di chiusura in materiale composito + alluminio laccato.

Una maniglia supplementare (acciaio inox) di sicurezza è installata all’interno dell’armadio permette l’uscita in caso di emergenza. La maniglia, le chiusure e le cerniere sono progettate per essere usate e pulite in ambiente alimentare con agenti moderatamente aggressivi (direttiva IAA).

Ventilazione

Le pale dei ventilatori sono installate per aspirare aria attraverso il centro del ventilatore, e per soffiare il gas attraverso l’apertura vicino al deflettore. I punti di iniezione dell’azoto o della CO2 sono installati vicino alle pale dei ventilatori e sono orientate nella direzione del flusso dell’aria. I motori dei ventilatori sono protetti da lamiere in acciaio inox.

MOTORI

PALE

DEFLETTORE

SICUREZZA

3 motori nell’armadio modello MGM (6 motori nel modello MPM) da 0,75kW – 1450 rpm. Albero 19 mm Ø, estensione albero in acciaio inox (36 mm Ø), flange standard B5 

HasconWings a 5 pale (TM440/5-5°/MD/PAG/Rot D/LDD F3D), diametro 450 mm, materiale anima alluminio 

Il deflettore è fissato alla parete dell’armadio, ma facilmente smontabile per l’esecuzione di operazioni di  manutenzione o pulizie particolari

I motori si fermano quando si preme lo stop. La porta si apre completamente solo dopo un ritardo preimpostato che permette la completa la fermata dei motori di ventilazione. La porta può essere aperta dall’interno in caso che un operatore vi rimanga intrappolato. Per agevolare questa operazione la porta è dotata di un maniglione che ne permette l’apertura in modo facile ed istintivo spingendola verso l’esterno.


Sistema di spruzzo per gas diversi

INIEZIONE DI N2

INIEZIONE DI CO2

L’iniezione del gas è realizzata con una rampa di spruzzo montata all’interno del surgelatore che scende ai lati dei ventilatori a forma di U rovesciata. (due rampe nel caso di criobox MPM). La trasformazione liquido/gas avviene tramite fori calibrati ricavati sui due bracci discendenti della rampa di spruzzo e realizzati in modo da poter distribuire il gas su tutti i piani dei carrelli in modo uniforme. Il collettore delle due rampe di spruzzo è installato all’interno del box.

L’iniezione del gas e lo spruzzo di neve carbonica sono realizzati tramite un impianti multiplo con un punto di spruzzo in corrispondenza di ogni ventilatore. L’impianto di spruzzo è per la maggior parte esterno al cabinet, è costruito in inox ed è debitamente isolato. Ad ogni punto di spruzzo corrisponde una valvola criogenica che regola il passaggio del gas.

Collegamento all’estrazione

L’estrazione del gas esausto è ottenuta per sovrapressione, attraverso un apertura nel tetto del surgelatore.

  • Diametro D206 – D200 (esterno – interno) mm
  • Collare Diametro D206 mm x H100 mm, removibile

Se si installa una ventola di estrazione sul surgelatore per l’estrazione forzata dei gas, il suo diametro dovrebbe essere almeno di 300 mm, per evitare ostruzioni o resistenze ad una naturale ventilazione nel caso in cui tale ventola non funzionasse correttamente. Una ventola di estrazione può creare un depressione all’interno dell’armadio, rendendo difficile l’apertura della porta. All’apertura della porta, I gas all’interno defluiscono verso l’estero.
 

Armadio elettrico

I componenti elettrici sono raggruppati in un armadio elettrico. Questo è installato sullo stesso lato dei motoventilatore. Una porta garantisce l’accessibilità ai componenti. Questa porta è chiusa con serratura a chiave triangolare.

  • Carpenteria AISI 304
  • Classe IP55
  • Alimentazione 3 x 400V + T + PE 50 Hz (+/- 5%)
  • Porta La porta ha serratura a chiave triangolare. E’ sigillata con guarnizione in gomma
  • Trasformatore 220V/24VDC, 150VA
  • Certificato CE IIA

 

Pannello di controllo

CONTROLLO TEMPERATURA

ALTERNATIVA

PROTEZIONE

Termoregolatore per 1 set di parametri di surgelazione che controlla la temperatura della camera
Termoregolatore per 1 set di parametri di surgelazione che controlla la temperatura al cuore del prodotto
Temporizzatore di pausa spruzzo per l’iniezione del criogeno.
Temporizzatore di durata ciclo
Temporizzatore per impostare il tempo di ventilazione a fine ciclo

PLC per la gestione di ricette preimpostate

IP55

Il tipo, il modello e il marchio dei componenti è scelto da MEC, a meno di richieste specifiche ordinate anticipatamente dal cliente.
 

Accessori addizionali

Sonda temperatura del prodotto Pt100 che gestisce il processo non con la temperatura della camera, ma con la temperatura del cuore del prodotto.
 

Sicurezza

I surgelatori non devono lavorare in ambienti privi di dispositivi di monitoraggio, che controllano la composizione dell’atmosfera nell’ambiente. Questi sensori non sono inclusi nell’impianto e devono essere acquistati e installati da aziende specializzate in accordo con la legislazione vigente.
 

Certificazioni e documentazione

L’armadio viene fornito con manuale d’uso in italiano. L’armadio è progettato e costruito conformemente alle direttive CE. Sono inoltre forniti i seguenti documenti:

  • Dichiarazione CE
  • Manuale utente
  • Manuale d’istruzioni
  • Lista dei ricambi raccomandati
  • Note sulla manutenzione
  • Simbologia di sicurezza
  • Istruzioni di sicurezza con apparecchiature criogeniche

Il macchinario è costruito in accordo alle seguenti direttive europee:

  • Direttiva macchine 2006/42 CE
  • Direttiva europea 1935/2004 sui material per applicazioni alimentari
  • EN13371 recipienti criogenici – Accoppiamenti per utilizzo criogenico
  • EN13648-1 recipienti criogenici – Dispositivi di sicurezza per protezione contro le sovrappressioni